Fatti ad Arte - Edizione 2018

SARTORIA ITALIANA

a cura di Vitale Barberis Canonico
Palazzo La Marmora Sala del Galliari
25/26/27/28 ottobre 2018

“Sartoria Italiana”, la mostra curata da Vitale Barberis Canonico, ha inaugurato giovedì 25 ottobre al termine della presentazione del testo Sartoria Italiana di Yoshimi Hasegawa tenutosi a Palazzo Gromo Losa
Perché indossiamo i nostri abiti? O meglio perché siamo tanto attratti dalla bellezza? È probabile che come essere umani abbiamo questa propensione innata a cercare la bellezza nel suo ideale astratto, in tutte le sue possibili incarnazioni. La bellezza è il modello italiano, un valore universale e irriducibile, gli italiani non hanno incertezze riguardo all’estetica. L’abito “su misura” si caratterizza per un taglio strutturato che valorizza con naturalezza il fisico di chi lo indossa. Ogni singolo punto di cucitura ha una sua precisa funzione.
Le cuciture a mano italiane sono mirabili, un dettaglio, ma oggi il lusso è fatto di dettagli.
Ognuno di noi cerca qualità diverse nell’abbigliamento e questo ha portato alla fioritura in Italia da nord a sud, di stili sartoriali e abiti intesi come una modalità di espressione.
La mostra presenta gli abiti di cinque grandi sartorie italiane, Sartoria Barberis Organista di Pratrivero, Sartoria Vergallo di Varese, Sartoria Pasinato di Vicenza, Sartoria Liverano&Liverano di Firenze e Sartoria Panico di Napoli. In sala, un sarto al tavolo di lavoro per illustrare ai visitatori le fasi di costruzione di un abito.
Le grandi sartorie che interpretano i tessuti di Vitale Barberis Canonico, uno dei più antichi lanifici italiani, dove heritage e innovazione convivono in nome di un’eleganza che guarda al futuro cogliendo gusti e nuove tendenze.

Galleria


Main partner
Partner
Collaborazioni
Con il sostegno
Organizzazione